LIT – Lost in Tech
Android

ROM LOS, AOSAP e CAF: conosciamole meglio e impariamo ad usarle

Oltre alle classiche ROM che contengono nel loro nome o descrizione AOSP o LineageOS ce ne sono altre dove figura la dicitura CAF. La differenza sapete quale è? Ora la scopriremo insieme. Considerando che è un argomento un po’ complesso lo tratteremo cercando di semplificare partendo dall’inizio.

CAF è l’acronimo di Code Aurora Forum. È come dice il nome, un forum online in cui Qualcomm rilascia codici sorgente e patch per le loro CPU. Il codice Aurora è una sorta di iniziativa in cui i marchi che fabbricano CPU possono rilasciare i codici open source per i loro SoC al fine di sviluppare in futuro il software.

Google per esempio, quando rilascia le nuove versioni di Android rilascia di proposito in AOSP i propri codici sorgente al fine di permettere a sviluppatori, programmatori e produttori di andare a “customizzare” gli elementi per rilasciare le ROM per i telefoni. Prendendiamo ad esempio la dicitura Android 9.1.0_r15 non sta altro che a significare che parliamo della quindicesima versione di Andorid 9.1 Stable. Questi codici rilasciati da Google sono per un numero limitato di dispositivi che il team AOSP (di Google) testa e sui quali interviene per risolvere eventuali bug riscontrati. Tutte le ROM che hanno come base questi codici testati, sui quali sono costruite le rom customizzate, prendono la dicitura ROM AOSP.

Gli attuali sviluppatori di LOS ovvero LineageOS, ovvero i successori della storica vecchia guardia di CyanogenMod che ha regalato ROM di spessore nel panorama degli smartphone, contribuiscono con il loro lavoro di sviluppo e di test a prendere i codici creando dei veri e propri passepartout per tutti gli altri terminali disponibili in commercio: tali codici sono resi disponibili sulla pagina GitHub.

A differenza della linea AOSP, la LOS non è in diretto contatto con Google, ma è solo una community che pertanto solo per vocazione personale corregge celermente i bug riscontrati e rilascia aggiornamenti con una certa frequenza. Come è possibile dedurre quindi, le ROM disponibili con il Tag LOS sono molte di più di quelle con il Tag AOSP, anche per il fatto che le ROM LOS possono essere eseguite su più dispositivi. Da questo traspare come le case produttrici di CPU hanno tutto l’interesse nel far funzionare al top i propri processori sui dispositivi e per far questo prendono i codici sorgente AOSP da Google, li modificano, aggiungono o rimuovono funzionalità e quindi trasmettono i codici modificati ai produttori di telefoni (OEM) per lo sviluppo del sistema operativo. L’unica Azienda che aggiunge le proprie modifiche è Qualcomm, esegue alterazioni secondo il processore specifico e lo rilascia alla community su CAF, pertanto le ROM realizzate in aggiunta ai codici sorgente modificati da Qualcomm si riconoscono dal tag CAF.

Salta subito agli occhi come il CAF, grazie al diretto supporto di Qualcomm, riesca a fornire delle ROM “cucite” sui processori: grazie al lavoro a monte che la società fa sui suoi processori unito al lavoro sulle patch delle librerie, delle fotocamere e sull’elaborazione audio che fa CAF il risultato sforna ROM performanti e di qualità.

Le ROM CAF se disponibili, sono quindi generalmente considerate più ottimizzate per i SoC Snapdragon di Qualcomm rispetto alle ROM LOS e AOSP. La differenza sta principalmente nella base, quindi l’unica cosa che potrebbe migliorare nelle ROM CAF è l’ottimizzazione (in termini di prestazioni, gestione della RAM, batteria, ecc.).

Bene, ora che abbiamo fatto un pò di chiarezza, basta soltanto…provare!!!

Leggi anche

HTC punterá tutto su U12+ e lancerà nuovi Midrange

Marco

Android 10 è ufficiale, ecco le novità

Andrea

Android 11 stabile rilasciato! Ecco come provarlo!

Andrea

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.